Schiavone: “Bari scelta giusta. Un passo indietro per farne dieci in avanti”

“Bari è la scelta giusta. Ho fatto un passo indietro, scendendo di categoria, per farne dieci in avanti”. E’ uno dei passaggi più significativi della conferenza stampa tenuta oggi dal centrocampista del Bari Andrea Schiavone. L’ex Venezia, scuola Juventus, è arrivato in Puglia per ricoprire il ruolo di regista, ma “non mi definirei un regista classico”, ma un centrocampista centrale più completo, capace di impostare ed anche di svolgere la fase difensiva. Motivo per cui si trova a suo agio, ha raccontato il conferenza stampa, sia da centrale nel centrocampo a tre sia nella coppia del 4-4-2.

Il giocatore 26enne è stato frenato in avvio di preparazione, prima per problemi burocratici e poi per un mal di schiena, ma domenica scorsa ha esordito positivamente ad Avellino. “Fisicamente mi sento bene – ha detto – sono arrivato dopo in ritiro e ho avuto un piccolo problema alla schiena al rientro a Bari. Ora ho recuperato e mi sento meglio. Quando vedrete il miglior Schiavone? Già da domenica prossima. Il Bari non può permettersi di aspettare nessuno”.

Tornando alla prima sconfitta stagionale ha detto: “Dopo la partita di domenica siamo dispiaciuti dell’uscita dalla coppa perché una squadra come questa ha l’obbligo di lottare su tutti i fronti. Sono però partite in cui il mister prova cose nuove per il campionato. La squadra ha fatto una buona partita. Abbiamo subito l’episodio del rigore. Tutto l’anno troveremo squadre chiuse e spesso ci troveremo anche in svantaggio. Nel secondo tempo sono saltati gli schemi, dopo il gol abbiamo cercato di far di tutto per recuperare, ma ci siamo fatti prendere dalla fretta di recuperare”.