Sagra della ciliegia: a Turi un lungo weekend all’insegna della Ferrovia

Valorizzare l’oro rosso di Puglia. E’ l’obiettivo che si pone l’edizione numero 29 della “Sagra della Ciliegia Ferrovia”, in programma a Turi venerdì 7, sabato 8 e domenica 9 giugno, organizzata dall’associazione culturale “InPiazza” e presentata nella sala giunta del Comune di Turi.
Novità assoluta è rappresentata dall’estensione a tre giorni dall’evento, pronto a battere ogni record di presenze fatto registrare nelle passate edizioni. Si punta a far conoscere il prodotto e farlo apprezzare attraverso la presentazione, la degustazione e la vendita in loco e ad accogliere il turista nel tessuto urbano di Turi, pronto a ricevere e “coccolare” coloro i quali si affacceranno nella tre giorni dedicata alla regina del giugno turese.

Hanno descritto l’evento il sindaco di Turi, Tina Resta e il presidente dell’associazione culturale “In Piazza” Livio Lerede, che hanno esaltato le qualità della ciliegia più diffusa in Puglia, con la buccia di colore rosso vermiglio, la polpa di colore rosa con una forma a cuore e un peduncolo allungato.
La ciliegia “Ferrovia” di Turi è stata premiata come ciliegia migliore d’Italia nel corso delle edizioni 2004, 2005, 2006, 2008, 2015 e 2016 del concorso “C. Locchi”, organizzato ogni anno ad Orvieto da Slow-Food, Regione Lazio e Università della Tuscia.

Per il terzo anno consecutivo la locomotiva RossoFerrovia animerà le strade della città e sarà parte integrante della sagra, che ormai la riconosce come elemento distintivo. Lunga circa 7 metri e realizzata dall’artigiano turese Beppe Coppi in occasione dell’edizione numero 27, l’opera rappresenta l’antico mezzo di locomozione che, primo fra tutti, consentì agli agricoltori turesi di esportare la varietà regina del sud est barese.

L’evento colorerà le vie centrali della città, piazza Silvio Orlandi, via Sedile, via XX settembre, piazza Pertini, via Gramsci, via Antonio Orlandi, largo Pozzi, piazza San Giovanni e piazza Moro proprio nel periodo centrale della raccolta. All’interno della manifestazione verrà dato spazio anche alla formazione e all’informazione degli operatori. E’ in programma, infatti, il seminario informativo “Epidemia Xylella – Prevenzione e Contrasto” e la rassegna enogastronomica “Eccellenze di Puglia – Wine Music Festival”.

Saranno sempre al centro dell’attenzione gli spettacoli che faranno da cornice: l’esibizione comico-cabarettistico by Made in Sud, l’estemporanea di pittura “Rosso Ferrovia”, il venerdì danzante “Nostalgia ‘90”, gli spettacoli musicali di Conturband, Junior Band, Piripicchio & Sciaraball e Skanderground e la novità rappresentata dal primo trofeo regionale di Pesistica Olimpica “Turi Città della Ciliegia Ferrovia”.

“Anno dopo anno cerchiamo di migliorare la nostra manifestazione e quest’anno abbiamo deciso di lanciarci una sfida – ha aperto così il suo intervento il presidente dell’associazione “InPiazza” Livio Lerede – quella di aumentare le giornate ed estendere a tre giorni l’offerta di valorizzazione del nostro prodotto di eccellenza. I dati degli anni scorsi ci fanno ben sperare e abbiamo puntato sulla prima giornata, con uno spettacolo che rappresenterà un po’ la sorpresa di questa edizione e per il quale dobbiamo ringraziare le Grotte di Castellana e il comune di Melfi”.

Ha salutato i presenti anche l’assessore regionale all’Agricoltura e Sviluppo Rurale ed Ambientale, Leonardo Di Gioia: “Il comparto cerasicolo è uno dei fiori all’occhiello della Puglia: le produzioni sono di qualità, nonostante eventi climatici eccezionali che quest’anno hanno messo a dura prova la tenuta del settore. Oggi, però, grazie all’impegno dei nostri produttori e ad interventi di valorizzazione e promozione attuati in stretta sinergia da soggetti pubblici e privati, possiamo affermare di essere regione leader. La strada è tracciata ma dobbiamo fare di più e meglio per difendere e far crescere un settore straordinario, tutelando la filiera e investendo in aggregazione, a tutto vantaggio dei nostri produttori. Altro tema importante è quello assicurativo: è doveroso consentire agli stessi assicurazioni accessibili, indispensabili per la tenuta del comparto nel medio-lungo termine, considerando eventi climatici avversi ai raccolti oramai sempre più frequenti. Difendere e valorizzare questo patrimonio è dare valore e futuro alla nostra economia”.

“La campagna cerasicola ci ha lasciato una leggera tristezza per quelle che sono state le prime produzioni. Nonostante questo, l’Associazione In Piazza ha creduto e sperato ed è andata avanti nell’organizzazione della 29° edizione della Sagra della Ciliegia Ferrovia di Turi – ha ribadito il sindaco di Turi, Tina Resta. Noi come Comune ci impegneremo a far rete, ed è per questo che posso confermare la presenza dei sindaci dei Comuni limitrofi, come Sammichele di Bari, Castellana Grotte, Casamassima e Conversano. Se non guardiamo in prospettiva e collaboriamo con le altre istituzioni, non possiamo andare avanti”.

La rassegna verrà inaugurata venerdì 7 giugno alle 20 in piazza Silvio Orlandi.

Puoi essere il primo a commentare su "Sagra della ciliegia: a Turi un lungo weekend all’insegna della Ferrovia"

Rispondi