Landini (Cgil) da Bari: “Dopo Di Maio ci convoca Salvini, non vorrei trovarmi di fronte a due Governi…”

“Visto che siamo già stati convocati dal presidente del Consiglio e dal ministro Di Maio spero che il Governo abbia una linea unica, non vorrei trovarmi di fronte a due Governi, ecco”. Lo ha detto a Bari con un pizzico di ironia il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, commentando la convocazione arrivata questa mattina dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, per incontrare il 15 luglio al Viminale le parti sociali, in una “giornata di ascolto, confronto e proposte sulla crescita del Paese”.

Landini, in Fiera per partecipare all’incontro “Innesti-nuove sfide sull’orizzonte del lavoro” organizzato dalla Cgil Puglia, ha toccato tanti temi nel suo intervento. Nel mirino la politica italiana, da destra a sinistra, che “sta mantenendo una legge del nostro Paese che non solo rende più facili i licenziamenti ma ha cambiato la cultura del lavoro. Oggi un imprenditore può tranquillamente licenziare e anche se ha torto, male che gli vada dovrà pagare un po’ di soldi. Cioè, legislativamente siamo passati dalla cultura del diritto alla persona alla possibilità di mercificare quella persona. Bisogna ricostruire una cultura che rimetta al centro le persone, per questo dico che oggi è decisivo ricostruire una unità nel mondo del lavoro”.

Se l’incontro con Salvini del 15 luglio può andare in questa direzione, Landini dice: “Le politiche che hanno annunciato quelli del governo fino ad oggi non uniscono, l’autonomia differenziata divide. Comunque il sindacato è sempre andato agli incontri e andrà anche questa volta. Se sono ottimista? Io sono sempre ottimista per natura, poi bisogna vedere quello che si riesce a fare”.

Nel video uno stralcio dell’intervento a Bari di Landini, con una stoccata ad Amazon, e l’intervista al segretario nazionale Cgil.

Puoi essere il primo a commentare su "Landini (Cgil) da Bari: “Dopo Di Maio ci convoca Salvini, non vorrei trovarmi di fronte a due Governi…”"

Lascia un commento

Your email address will not be published.