Indice del clima de “Il Sole 24 Ore”, Bari tra le città italiane dove si vive meglio: è quarta

C’è una classifica in cui Bari è orgogliosamente nella top ten. Non ci riferiamo a quella calcistica, in cui la squadra del capoluogo pugliese è saldamente prima, ma una che interessa la totalità dei baresi. Parliamo dell’indice del clima elaborato da Il Sole 24 Ore che fotografa il benessere climatico nelle 107 città capoluogo, attraverso 10 indicatori che rilevano le performance meteorologiche dal 2008 al 2018.

Ma qual è la città italiana con il clima migliore? I dati, utilizzati nell’indagine sulla Qualità della vita 2019, pongono sul podio Imperia (799,1 punti), Catania (731,3) e Pescara (729,7), ma al quarto posto spicca Bari (720,1). E’ Pavia (409,2), invece, la capitale del clima peggiore.

Oltre la classifica generale, il dossier de Il Sole 24 Ore propone altri indicatori.

Quelli del “soleggiamento”, per esempio, che considera le ore di sole al giorno. In questa graduatoria, in cui Siracusa è prima con un valore di 8.5998, Bari si piazza al 19esimo posto con 7.80886. Ultima Belluno (5.95545).
Nella classifica dell’“indice di calore”, ovvero quella dei giorni annui con temperatura percepita superiore o uguale a 30 gradi, Enna è in vetta con un valore di 11.9091, mentre Bari è 28esima con 48.2727. Ultima Caserta con 90.1818.
Trentesimo posto invece per il capoluogo pugliese nella graduatoria sulle “ondate di calore”, che considera gli sforamenti all’anno superiori o uguali per tre giorni consecutivi. Prima Genova con valore 13, Bari valore 53. Ultima Ferrara, valore 81.
La classifica “eventi estremi”, giorni annui con accumulo di pioggia superiore a 40 mm per fascia esaoraria, vede al vertice L’Aquila (valore zero) e Bari al 5° posto (valore 10) a parimerito con la Bat. Verbania ultima (valore 121).
In “brezza estiva”, nodi medi giornalieri di vento nella stagione, c’è Perugia (valore 9.89336) al primo posto, Bari al (valore 6.73774), Bolzano in coda (2.07426).
La classifica “umidità relativa”, giorni annui fuori dal comfort climatico maggiore del 70% o minore del 30%, vede Catania al primo posto con 109.636, Bari al 16° con 164.818 e Belluno fanalino di coda con 254.182.
“Raffiche di vento”, giorni annui con raffiche superiori a 25 nodi, ha Frosinone in prima posizione (valore 0.363636), Bari in questo caso giù, al 93° posto (valore 49.1818) e Perugia ultima (valore 174.455).
Il capoluogo pugliese risale nella classifica delle “piogge”, giorni annui in cui piove: posto per Bari (valore 71.6364), mentre Siracusa è al vertice (valore 63) e Verbania in coda (124).
E’ stranamente solo 42esima Bari nella graduatoria “nebbia”, giorni annui con nebbia in almeno una fascia esaoraria, con valore 3. Al primo posto cinque capoluoghi a parimerito con valore zero, ovvero Aosta, Genova, Imperia, Messina, Savona e Vibo Valentia. Ultima Pavia con 58.9091. Per curiosità Milano, la città che nell’immaginario collettivo è la capitale italiana della nebbia, è 102esima.
Infine la classifica dei “giorni freddi”, giorni annui con temperatura massima percepita inferiore a 3 gradi. La spunta Catania con valore 0.181818, Bari è 29esima con 4.90909 e Cuneo è ultima con 44.6364.

Puoi essere il primo a commentare su "Indice del clima de “Il Sole 24 Ore”, Bari tra le città italiane dove si vive meglio: è quarta"

Lascia un commento

Your email address will not be published.