Il 6 e 7 aprile “Bari pedala” 2019

È stata presentata oggi la quarta edizione di “Bari Pedala”, la festa delle due ruote senza motore, in programma il 6 e il 7 aprile, organizzata anche quest’anno dalla scuola di ciclismo Franco Ballerini con la collaborazione della cooperativa Zero Barriere, dell’associazione Lezzanzare e con il patrocinio dell’assessorato allo Sport del Comune di Bari, della Federazione Ciclistica Italiana e dell’assessorato allo Sport della Regione Puglia. 

I dettagli della manifestazione sono stati illustrati in conferenza stampa da Giuseppe Marzano della scuola di ciclismo Franco Ballerini, Alessandro Antonacci de Lezzanzare, alla presenza del comandante della Polizia locale Michele Palumbo, della dirigente dell’Istituto Comprensivo Massari-Galilei Alba Decataldo e di Francesca Nacci in rappresentanza della Bosch, main sponsor della manifestazione.

Finalizzata a sensibilizzare i cittadini sull’educazione stradale e a diffondere una nuova consapevolezza sull’importanza della sostenibilità, Bari Pedala percorre e promuove, con leggerezza e solidarietà, diversi temi legati all’universo delle due ruote. 

La quarta edizione di Bari Pedala avrà inizio domani, sabato 6 aprile, nel villaggio della Mobilità sostenibile allestito a Torre Quetta: dalle ore 9.30 alle 13 e dalle ore 16 alle 20 si terranno percorsi formativi per ragazzi dai 5 ai 15 anni con prove pratiche per un corretto uso della bici su percorsi con ostacoli e cartelli stradali, di pump track e ancora con esibizioni di bike trial, ciclofficina, animazione e giochi. 

Domenica 7 aprile saranno tre i cortei di biciclette che partiranno da tre diversi punti della città, Carbonara, Japigia e San Paolo, per arrivare poi in piazza del Ferrarese da cui tutti i ciclisti ripartiranno alle ore 10 per la ciclopasseggiata fino a Torre Quetta. 

“Bari Pedala è nata soprattutto per far capire ai bambini e ai loro genitori che la bicicletta non è solo un mezzo per giocare – ha dichiarato Giuseppe Marzano -. Chi va in bici deve rispettare il codice della strada e le norme di sicurezza ed è quello che faremo nella giornata di sabato, con percorsi formativi sull’uso della bici rivolti ai ragazzi dai 5 ai 15 anni. Sabato ci sarà anche l’estrazione delle biciclette messe in palio per i partecipanti alla manifestazione”. 

“Bari Pedala è un evento molto bello e gioioso che, come Polizia locale, sosteniamo accompagnando i ciclisti nel loro percorso e partecipando alla manifestazione con i nostri agenti in bicicletta – ha continuato Michele Palumbo -. Un modo per promuovere l’uso della bici nella nostra città in sicurezza e nel rispetto delle regole”. 

“Quest’anno l’apertura della ciclopasseggiata sarà affidata alla fanfara scolastica degli alunni della Massari-Galilei – ha detto Alessandro Antonacci -, seguita dalle biciclette dei bersaglieri e degli agenti di Polizia locale. Bari Pedala è un evento educativo, non è una gara o una competizione, è un modo per stare insieme e promuovere l’inclusione. Quest’anno, a ricevere il premio intitolato al compianto comandante Marzulli, sarà Utkarsh Kailash, un bambino della scuola Massari- Galilei, un alunno particolarmente bravo, volenteroso e buono”. 

“Ci onora il fatto che uno dei nostri bambini sia stato scelto per ricevere il premio Marzulli – ha commentato Alba Decataldo – e siamo contenti di partecipare alla manifestazione con la nostra fanfara diretta dal professor Caponio, formata da alunni del nostro istituto, che frequentano dalla quarta elementare alla terza media e che hanno partecipato per la prima volta a un evento pubblico in occasione del Friday for future lo scorso 15 marzo”. 

“Sosteniamo questa manifestazione come azienda attenta al sociale – ha concluso Francesca Nacci -. In coerenza con lo spirito del fondatore Robert Bosch, un filantropo che investiva la maggior parte dei suoi utili in attività sociali, perseguiamo i suoi obiettivi supportando attività, manifestazioni e scuole presenti sul territorio che diffondono la cultura del rispetto per l’ambiente”. 

Le informazioni sulla manifestazione, il percorso e le modalità di iscrizione sono disponibili sul sito http://baripedala.wordpress.com.

 

Per consentire lo svolgimento della manifestazione in sicurezza sono state disposte le seguenti limitazioni al traffico e alla sosta per il 7 aprile: 

 

1.   dalle ore 9.30, relativamente al passaggio dei ciclisti, è istituito il divieto di circolazione sui seguenti percorsi: 

a.    percorso A: via A. De Curtis, via Ospedale di Venere, via Trisorio-Liuzzi, via G. Petroni, via J. F. Kennedy, viale L. Einaudi, viale della Resistenza, largo 2 Giugno, viale della Repubblica, viale Unità d’Italia, sottovia Luigi di Savoia, piazza Luigi di Savoia, via De Giosa, via Cognetti, corso Cavour, piazzale IV Novembre, lung.re Imp. Augusto, via Genovese, piazza del Ferrarese;

b.    percorso B: piazza San Francesco d’Assisi, via Peucetia, via Apulia, viale Japigia, via Oberdan, via Capruzzi, sottovia Luigi di Savoia, piazza Luigi di Savoia, via De Giosa, via Cognetti, corso Cavour, piazzale IV Novembre, lung.re Imp. Augusto, via Genovese, piazza del Ferrarese;

c.    percorso C: via Tramonte (Fermata Metro “Tesoro”), via Lonero, via Bonomo, strada rurale del Tesoro, strada arginale Torrente Balice, lungomare IX Maggio, via Van Westerhout, via Verdi, via Giordano, via Pinto, via Adriatico, lung.re Starita, corso Vittorio Veneto, corso sen. A. De Tullio, piazzale C. Colombo, lung.re Imp. Augusto, via Genovese, piazza del Ferrarese

2.   dalle ore 10.00 alle ore 11.00, è consentito il transito e lo stazionamento dei velocipedi sulla piazza del ferrarese e piazza mercantile, purché condotti a mano

3.   dalle ore 10.30, relativamente al passaggio dei ciclisti, è istituito il divieto di circolazione sul seguente percorso: 

piazza del Ferrarese, via Genovese, piazzale IV Novembre, lung.re sen. A. Di Crollalanza, piazza Diaz, lung.re N. Sauro, piazza Gramsci, lung.re Perotti, corso Trieste, lung.re Di Cagno Abbrescia, Torre Quetta;

4.   dalle ore 12.30, relativamente al passaggio dei ciclisti, è istituito il divieto di circolazione sui percorsi sopra menzionati che verranno impegnati in senso inverso fino ai punti di partenza A, B e C.

 

Puoi essere il primo a commentare su "Il 6 e 7 aprile “Bari pedala” 2019"

Rispondi