Gravina (Figc) a Bari: “La multiproprietà è vietata, punto!”

Il presidente nazionale della FIGC, Gabriele Gravina, oggi a Bari ha risposto così, in conferenza stampa nella sede del Comitato Regionale Puglia, alla domanda sulla multiproprietà nel calcio, argomento che riguarda molto da vicino il Bari della famiglia De Laurentiis:

Il presidente federale lo ha detto nell’ambito di un’analisi più ampia sullo stato di salute del calcio italiano. Oggi il suo tour nei Comitati Regionali della Lega Nazionale Dilettanti e nei coordinamenti del Settore Giovanile e Scolastico ha fatto tappa nel capoluogo pugliese.

PER IL VIDEO INTEGRALE DELLA CONFERENZA STAMPA CLICCA QUI

Il dialogo con i rappresentanti territoriali del calcio italiano prosegue dunque, ascoltando, da un lato, esigenze e preoccupazioni sulla situazione del movimento dilettantistico e giovanile, e ricevendo, dall’altro, suggerimenti e proposte per il futuro. Prima di confrontarsi con i consiglieri regionali, i delegati provinciali e quelli assembleari del Comitato pugliese, insieme al numero uno del calcio regionale Vito Tisci, Gravina ha incontrato il governatore Michele Emiliano e il sindaco di Bari Antonio Decaro.

Dopo la Sardegna, la Toscana, l’Emilia Romagna, l’Abruzzo, la Campania, il Piemonte Valle d’Aosta, la Lombardia, il Veneto, il Friuli Venezia Giulia, l’Umbria, le Marche e la Puglia, il programma delle visite dei Comitati del presidente Gravina prevede la Calabria il prossimo 27 settembre. Tutte occasioni nelle quali viene anche esposta la coppa vinta dagli Azzurri a Euro 2020, come accaduto oggi a Bari (nella foto).