Differenziata: Bari regina al Sud, si gioca a “Carta al Tesoro”


Il centro storico di Bari farà da palcoscenico a “Carta al Tesoro”, il gioco a squadre che premia chi ne sa di più in materia di corretto riciclo di carta e cartone. L’evento, in programma sabato prossimo, è ideato da Comieco, il Consorzio Nazionale per il Recupero e il Riciclo degli imballaggi a base Cellulosica, con l’obiettivo di sensibilizzare sui temi della raccolta differenziata di carta e cartone coinvolgendo le persone in modo divertente. Una sfida a squadre lungo un percorso.
L’iniziativa, organizzata in collaborazione con il Comune di Bari e Amiu Puglia, è stata presentata questa mattina a Palazzo di Città dall’assessore all’Ambiente del Comune di Bari, Pietro Petruzzelli, e dal Direttore Generale di Comieco, Carlo Montalbetti.

La caccia al tesoro prenderà il via sabato 16 marzo alle 10,30 (ritrovo alle 9,30) dall’arena Carta al Tesoro, allestita in piazza del Ferrarese con arredi interamente realizzati in cartone, e porterà i concorrenti a raggiungere diverse tappe in luoghi legati alla tematica del riciclo e della raccolta differenziata e ad affrontare quiz e altre prove per superare i diversi “checkpoint”. Le squadre più veloci a raggiungere la tappa finale, che in un percorso circolare sarà nuovamente in piazza del Ferrarese, parteciperanno a un ultimo originale gioco che decreterà il vincitore di “Carta al Tesoro”. In palio buoni spesa del valore di 1.500, 1000 e 500 euro, rispettivamente per il primo, il secondo e il terzo classificato.
La partecipazione è gratuita e aperta ad adulti e bambini fino a un massimo di 80 squadre. Per iscriversi si può inviare il modulo scaricabile sul sito www.comieco.org oppure registrarsi il giorno stesso della gara direttamente nello stand di partenza in piazza del Ferrarese dalle 9 alle 10.

Durante la conferenza stampa in Comune è emerso che Bari è “regina” del Sud per raccolta differenziata, città virtuosa con circa 85 chili per abitante (54 kg la media nazionale) di materiale raccolto, “una eccellenza nel Meridione che potrebbe benissimo fare la sfida all’ultimo chilo di carta con Milano” ha detto il dg di Comieco, Montalbetti.

“La città di Bari da diverso tempo – ha detto l’assessore Petruzzelli – ha mostrato una particolare sensibilità nella raccolta di carta e cartone tanto da raggiungere risultati importanti, ben al di sopra di tante realtà del Sud e in alcuni casi anche di città del Nord. Il Consorzio Comieco, per lo scorso anno, ha riconosciuto al Comune di Bari due milioni di euro di corrispettivi per la quantità di carta e cartone che i baresi hanno differenziato e conferito in maniera corretta, generando benefici economici anche per i cittadini stessi”.

“Spero che in tanti, e penso principalmente alle famiglie, – ha scritto in una nota Sabino Persichella, presidente di Amiu Puglia – vorranno partecipare, anche perché le cacce al tesoro hanno un fascino tutto loro, creato dalla sfida per arrivare per primi alla fase successiva. Imparare divertendosi è ancora più importante e per questo sono convinto che la partecipazione sarà significativa”.

Puoi essere il primo a commentare su "Differenziata: Bari regina al Sud, si gioca a “Carta al Tesoro”"

Rispondi