Nuova illuminazione e videosorveglianza per la pineta di San Francesco

Dai primi giorni di ottobre nella pineta San Francesco inizieranno lavori per il rifacimento dell’impianto di pubblica illuminazione e per la realizzazione di un impianto di videosorveglianza.

Interessate entrambe le aree – lato mare e lato terra – per un’estensione complessiva di circa 70mila metri quadrati.

Saranno 307 i nuovi corpi illuminanti, ciascuno della potenza di 51 watt, montati su pali bassi, di altezza inferiore alle chiome degli alberi in modo da evitare che le luci siano offuscate dalle fronde, situazione che, oltre a non rispettare le più recenti normative in materia, vanificherebbe l’intervento.

Al termine dei lavori sarà possibile offrire un effetto illuminamento omogeneo di luce bianca a 3.000 gradi kelvin (come ormai in uso nell’esecuzione dei nuovi impianti di illuminazione cittadini), che non produce alterazioni cromatiche e assicura una buona leggibilità anche alle immagini riprese dalle telecamere. Queste ultime, 25 in totale, verranno equamente distribuite in tutte le zone della pineta con particolare attenzione ai luoghi di aggregazione quali la pista di pattinaggio, le aree ludiche, le attrezzature sportive senza trascurare i viali e i percorsi da jogging, così da garantire un presidio di sorveglianza, efficace di questo grande spazio verde.

Il costo complessivo dell’intervento programmato dall’Amministrazione comunale, aggiudicato alla De Giorgi Global Service SRL con un ribasso di circa il 30% sull’importo a base d’asta, ammonta a 900mila euro.

“Con l’esecuzione di questi lavori – commenta l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso – la pineta San Francesco, che rappresenta un luogo di ritrovo storico non solo per i residenti dei quartieri a nord della città ma per tutti i baresi, potrà essere frequentata comodamente anche nelle ore serali perché offrirà una migliore visione e fruizione degli spazi. La potenza complessiva del nuovo impianto sarà di circa 15 Kwatt e consentirà di conseguire un risparmio significativo in termini di costi a fronte di un’illuminazione diffusa e omogenea che non lascerà zone d’ombra. Accanto agli impianti di illuminazione e videosorveglianza, doteremo tutti gli ingressi della pineta di dispositivi del tipo di quello già in uso sulla spiaggia di Pane e pomodoro che permette l’ingresso delle persone in carrozzina ma lo impedisce invece ai ciclomotori, a garanzia della sicurezza di quanti vivono la pineta tutto l’anno”.