Aree per attività fisica all’aperto a Bari: cantieri e progetti

Sono cominciati oggi i lavori per il quarto playground cittadino realizzato nell’ambito della programmazione per lo sport portata avanti dall’amministrazione comunale che ha ottenuto un finanziamento del Credito sportivo pari a 2 milioni di euro finalizzato ad eseguire quattordici palestre pubbliche a cielo aperto in tutta la città.

Oggi è stato avviato il cantiere a Torre a Mare, in via Lapenna, dove sorgerà un campo di calcetto con un’area a verde limitrofa. I lavori si svolgono contemporaneamente ad altri cantieri aperti su tre siti importanti: parco 2 Giugno (in fase di consegna), via Minervino a Palese e nel giardino di via Connenna a Sant’Anna.

Nelle prossime settimane sarà la volta del cantiere per la realizzazione dello skatepark nella zona sottostante il ponte Adriatico nel quartiere Libertà.

Di seguito l’elenco dei luoghi e lo stato attuale in cui versano, con la specifica degli interventi previsti:

 

  1. San Paolo – viale delle Regioni

Si tratta di un campo in sabbia battuta recintato con rete metallica e due porte per il gioco del calcetto; il lato lungo del campetto è parallelo alla strada e vi si accede da un vialetto di terra. Il rettangolo da gioco presenta erbacce e avvallamenti, la recinzione è alta circa un metro e mezzo, tutto intorno vi è una campagna con vegetazione spontanea.

Progetto: realizzazione di nuovo campo da calcetto in erba sintetica, illuminazione con sistema di accensione temporizzata, reti di protezione, sistemazione del viale di accesso e area a verde perimetrale.

 

  1. San Paolo – parco Giovanni Paolo II, viale delle Regioni / viale Europa

All’interno del parco, di recente realizzazione, l’area di interesse è circoscritta a una pista di pattinaggio in buono stato, che non presenta difetti di complanarità; è protetta da una recinzione metallica (secondo le norme CONI) e dotata di illuminazione.

Progetto: installazione di struttura con canestro esterna alla pista di pattinaggio, segnatura di metà campo da basket sulla pista da pattinaggio.

 

  1. Marconi -pineta San Francesco

L’area coincide con il campo da pattinaggio, realizzato su basamento livellato e rivestito con mattonelle in cemento, recinzione metallica (secondo le norme CONI), illuminazione, e spalti esterni alla pista per il pubblico; la struttura risulta in buono stato e funzionale.

Progetto: adeguamento della pista da pattinaggio per hockey su pattini, segnatura delle aree, ristrutturazione e messa in sicurezza dei gradoni per spettatori, installazione di una struttura prefabbricata da destinare a deposito delle attrezzature per il gioco dell’hockey.

 

  1. Carrassi – parco 2 Giugno – (in fase di ultimazione)

Il campo da basket è in discreto stato, salvo alcuni punti in cui è saltato il manto di rivestimento; l’area adiacente perimetrata e lasciata a verde non è mai stata utilizzata. L’accessibilità ai campi è disagevole e non sono presenti recinzioni né reti di protezione sui lati dietro i canestri. Il campo da bocce è un’area recintata con tre campi in erba sintetica piuttosto malmessi, cui si accede da un viale con forte pendenza, disagevole per anziani e persone con disabilità.

Progetto: rifacimento del manto del campo da basket, sostituzione dei canestri esistenti con modelli con tabelloni a sbalzo, protezione in rete posteriore ai canestri, realizzazione di un nuovo campo adiacente per minibasket, dotazione di illuminazione con accensione temporizzata, rifacimento del percorso di accesso, installazione di attrezzatura per attività a corpo libero, pavimentazione antitrauma, realizzazione di percorso di accesso all’area; rifacimento del campo da bocce con sostituzione del manto in erba sintetica, realizzazione di copertura mobile per i campi da bocce, installazione di strutture prefabbricate per sede società sportiva e deposito attrezzatura da gioco.

 

  1. Japigia – campo sportivo presso I.C. Japigia 1 Verga, via Peucetia

L’area ricade sul campo pluridisciplinare di calcetto e pallavolo interno al perimetro recintato dell’istituto. Il campo, dotato di illuminazione, è protetto da recinzione in rete metallica con chiusura orizzontale superiore; la superficie del campo presenta lesioni superficiali diffuse, mentre alcuni paletti di recinzione sono arrugginiti nella parte inferiore.

Progetto: rifacimento del manto del campo con segnatura per calcetto e pallavolo, impianto per accensione temporizzata, realizzazione di sistema di accesso dall’esterno della scuola, installazione di sedute in legno su muretto perimetrale esistente.

 

  1. Sant’Anna – nuova lottizzazione in via Mimmo Conenna – (in corso)

L’area complessiva è uno spazio con destinazione a verde pubblico attrezzato di forma allungata, che attualmente si presenta allo stato naturale, con terreno accumulato e vegetazione spontanea. L’amministrazione ha delimitato una porzione dell’area mediante messa a dimora di piante a fusto medio: in questo perimetro si realizzerà l’intervento.

Progetto: realizzazione di nuovo campo da basket con canestri a sbalzo, sistema di illuminazione con accensione temporizzata, realizzazione dei viali di accesso, sistemazione a verde dell’area circostante il campo.

 

  1. Libertà – area sottoponte Adriatico, via Nazariantz

L’area prevista è una porzione di suolo ricavata sulla viabilità di via Nazariantz, sotto la struttura del nuovo ponte Adriatico: attualmente l’area è perimetrata da cordoli dissuasori in cemento.

Progetto: realizzazione di pavimentazione per il gioco del basket con canestri collegati ai pilastri del ponte, illuminazione con accensione temporizzata, posa di elementi e pista da skate, recinzioni di protezione.

 

  1. Santo Spirito – largo Monsignor Magrassi, via delle Azalee

Sul lotto antistante la parrocchia San Nicola, nel quartiere Catino, l’area di interesse è un campo allo stato naturale privo di qualsiasi impianto, recinzione e illuminazione.

Progetto: realizzazione di un’area ludica per bambini con pavimentazione antitrauma, fornitura di altalena, 2 giochi a molla, un dondolo a bilico, una giostra rotante e una struttura giochi di piccole dimensioni scenografica con scivoli accessibili ai bambini con disabilità, illuminazione notturna permanente, realizzazione di viali e percorsi pavimentati, installazione di panchine e sistemazione a verde dell’area di 2500 mq.

 

  1. Madonnella – piazza Diaz

Un’area storica della città consolidata, pavimentata e illuminata con aiuole e alberature ad alto fusto; il luogo è regolarmente utilizzato da anziani e bambini data la presenza di un punto ludico e di una giostrina accessibile.

Progetto: installazione di nuove sedute, di 4 tavoli con segnatura di giochi da tavolo tipo scacchi, backgammon, dama ecc, di nuove panchine, di un tavolo da ping pong per uso esterno con rete metallica.

 

  1. Carrassi – giardini Chiara Lubich, corso Benedetto Croce

Si tratta di un’area attrezzata a verde con alberi ad alto fusto e punti ludici per bambini tra corso Benedetto Croce e viale della Repubblica. È interamente pavimentata e illuminata.

Progetto: installazione di nuove sedute, di 4 tavoli con segnatura di giochi da tavolo tipo scacchi, backgammon, dama ecc, di nuove panchine, di un tavolo da ping pong per uso esterno con rete metallica.

 

  1. Carbonara – Green mission, via dello Scoglio

Tra via dello Scoglio e viale Santa Rita sorge un’area a verde attrezzata in cui è stato realizzato un campo da calcetto attualmente degradato, con rete metallica di protezione fortemente rovinata.

Progetto: rifacimento dello strato del campo da calcetto in erba sintetica, illuminazione con sistema di accensione temporizzata, reti di protezione, sistemazione del viale di accesso e dell’area a verde perimetrale.

 

  1. Picone – parco degli Aquiloni, via Devitofrancesco

Un’area a verde attrezzata in buono stato di conservazione, con specie arboree ad alto fusto, viali pavimentati, aree a verde e punti ludici per bambini, dotata di illuminazione e recinzione.

Progetto: installazione di nuove sedute, di 4 tavoli con segnatura di giochi da tavolo tipo scacchi, backgammon, dama ecc, di nuove panchine, di un tavolo da ping pong per uso esterno con rete metallica.

 

  1. Palese – via Minervino (in corso)

Un’area libera con destinazione a verde attrezzato, perimetrata da marciapiede; presente solo illuminazione stradale.

Progetto: realizzazione di un nuovo campo pluridisciplinare da basket e pallavolo con canestri a sbalzo, realizzazione di rete di protezione per il campo, sistema di illuminazione con accensione temporizzata, dei viali di accesso e sistemazione a verde dell’area di 6500 mq.

 

  1. Torre a Mare – via della Penna (in corso)

Un’area libera con destinazione a verde attrezzato; attualmente è inutilizzata e incolta.

Progetto: realizzazione di un nuovo campo di calcetto con rete di protezione e sistema di illuminazione con accensione temporizzata, realizzazione dei viali di accesso, sistemazione a verde dell’area circostante. 

 

“Al termine dei quattordici cantieri previsti dal programma potremo davvero dire che Bari diventerà una palestra a cielo aperto – commenta il sindaco Antonio Decaro, che oggi si è recato sul cantiere di Torre a Mare accompagnato dal presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti -. In questo quartiere, che non ha mai avuto uno spazio pubblico attrezzato per lo sport, stiamo realizzando un campo di calcetto per bambini e adulti. Abbiamo individuato quest’opera insieme ai cittadini che hanno scelto, attraverso il programma “10 li scegli tu”, quest’area oggi incolta e abbandonata. Questa fase di coprogettazione con i cittadini ci ha permesso non solo di avviare i lavori del campo di calcetto ma anche di riqualificare un terreno dove oggi si parcheggiano auto e crescono sterpaglie. Un’area su cui si affacciano decine di abitazioni che non hanno un luogo per socializzare e per stare insieme. Questo, che sembra un piccolo intervento, per noi rappresenta l’idea di città del futuro, dove intendiamo riqualificare l’esistente e trasformare spazi degradati in spazi che creano valore dal punto di vista urbanistico e sociale”.

“Pian piano prende forma il progetto di trasformare Bari in una grande palestra a cielo aperto – dichiara l’assessore allo Sport Pietro Petruzzelli -. Entro la fine dell’anno partiranno altri importanti cantieri per realizzare aree per lo sport, tra cui lo skatepark sotto il ponte Adriatico e il campo polifunzionale adiacente alla scuola Verga a Japigia, oltre ad aver terminato il primo playground realizzato con questo finanziamento del Credito sportivo. Per la prima volta la città di Bari si sta connotando a tutti gli effetti come città dello sport, non solo per i grandi eventi che abbiamo ospitato e che faranno tappa a Bari nei prossimi mesi, ma anche per la diffusione della cultura dello sport come pratica quotidiana e diffusa”.